SOCI e ISCRITTI

Possono far parte dell’ Associazione ADICIT le “persone fisiche” e “organismi associativi”, senza preclusione alcuna legata ad opinioni politiche, credo religioso o nazionalità, che si impegnino attivamente, secondo i principi indicati dallo Statuto ADICIT per il perseguimento delle finalità dell’associazione, ovvero che abbisognino di essere assistite dall’associazione stessa mediante i propri servizi.

 

Gli Aderenti “INDIVIDUALI” all’ ADICIT si distinguono in:

  1. a) “soci effettivi” o “ASSOCIATI”: persone fisiche impegnate attivamente nella realizzazione delle finalità dell’Associazione, che aderiscono alla stessa in qualità di “associati” mediante apposita domanda e impegno al versamento della quota sociale prevista per i “soci effettivi”; alle persone fisiche che hanno preso parte all’atto di fondazione dell’Associazione, è attribuita la qualità di “Socio Fondatore” e le relative prerogative;
  2. b) “membri beneficiari” o “ISCRITTI”: persone fisiche non impegnate attivamente nell’associazione, ma solo beneficiarie dei servizi dell’ADICIT o anche semplici “simpatizzanti/sostenitori”, che aderiscono alla stessa mediante semplice dichiarazione di “iscrizione” o “registrazione on line”;
  3. c) membri “ad honorem”: sono le persone che vengono accolte a far parte dell’associazione con la qualifica “onorifica”, che non da titolo alle prerogative di associato, ma a quelle di semplice “iscritto”;
  4. d) membri “AGGREGATI”: sono le persone risultanti regolarmente iscritte o socie di altre Associazioni aderenti all’ADICIT a titolo di “Affiliazione” o di “Aggregazione”.

Agli “ASSOCIATI” che abbiano rivestito con lustro e profitto cariche sociali, ovvero che abbiano portato lustro e/o beneficio di rilievo all’associazione, ovvero che si siano distinti per l’abnegazione, la cooperazione e l’impegno verso l’associazione, può essere riconosciuta la qualità/prerogativa di “nazionali”, con deliberazione del Comitato Esecutivo. Agli “associati nazionali” è riconosciuto il diritto di partecipazione in prima persona all’assemblea generale, con pieno diritto all’elettorato attivo e passivo. Ai soci “fondatori” la qualifica di “nazionale” è riconosciuta di diritto.

 

I Membri “ASSOCIATIVI”:

Possono far parte dell’Associazione ADICIT anche le “ASSOCIAZIONI” nazionali, internazionali o locali, ovvero organizzazioni analoghe quali movimenti, leghe, circoli e gruppi organizzati, purché abbiano tra le finalità istituzionali la tutela dei diritti dei cittadini nei confronti dei soggetti pubblici e privati produttori o erogatori di beni e servizi di qualsiasi genere, o comunque finalità che attengono al perseguimento del predetto fine, secondo quanto previsto dall’art. 2 dello Statuto ADICIT ed il cui Statuto preveda espressamente: a) l’assenza dei fini di lucro; b) l’elettività e la gratuità delle cariche associative; c) la gratuità delle prestazioni offerte dagli aderenti; d) i criteri di ammissione e di esclusione degli aderenti ed i loro diritti ed obblighi; e) l’obbligo di formazione del bilancio annuale dal quale risultino i beni, i contributi o i lasciti ricevuti; f) le modalità di approvazione del bilancio da parte dell’assemblea degli aderenti.

Gli “Aderenti ASSOCIATIVI” all’Associazione ADICIT si distinguono in:

  1. a) Socio Promotore, rappresentato dall’Associazione CE.S.I.S.S. (Centro Studi Indipendente per la Sicurezza Stradale e sociale);
  2. b) Associazioni “AFFILIATE”: sono le associazioni che stipulano un apposito accordo di “affiliazione” con l’ADICT, alle quali è riconosciuta la qualifica di “Socio Associativo Effettivo” in sede di assemblea soci, con diritto di voto, ed ai cui iscritti è automaticamente riconosciuta la qualità di “Iscritti” all’ADICIT;
  3. c) Associazioni “AGGREGATE”: sono le associazioni che aderiscono all’ADICIT sulla base delle condizioni di volta in volta stabilite nelle specifiche convenzioni (più limitate rispetto a quelle di “Affiliazione” e, comunque, senza il riconoscimento del diritto di voto in assemblea dei soci), con le quali sono anche definite le eventuali prerogative riconosciute agli iscritti delle medesime associazioni.

 

Le associazioni aderenti all’ADICIT non sono comunque legittimate a proporre azioni giudiziarie ai sensi dell’art. 3 L. n. 281/98. Tale legittimazione spetta esclusivamente all’ ADICIT.

Alle qualifiche di associati o iscritti sopra indicate, nel caso di persone, enti o organizzazioni che abbiano sostenuto l’Associazione ADICIT  attraverso donazioni o contribuzioni liberali o tramite altre rilevanti utilità, con decisione del Comitato Esecutivo può essere riconosciuta la qualità di “benemerito”.

L’adesione all’Associazione è a tempo indeterminato e non può essere disposta per un periodo temporaneo, fermo restando in ogni caso il diritto di recesso.

La qualità di “socio individuale” o di “iscritto” si acquista con richiesta indirizzata al Responsabile Regionale competente territorialmente, e ratificata con delibera del Comitato Esecutivo nazionale nel caso dei soci effettivi.

La qualità di “socio associativo” si acquista con richiesta indirizzata al Comitato Esecutivo e contestuale sottoscrizione di apposito “Accordo di Affiliazione” o di “Aggregazione” per le Associazioni di rilevanza Nazionale, ovvero con richiesta indirizzata al Responsabile Regionale competente territorialmente e contestuale sottoscrizione di apposito “Accordo di Affiliazione” o di “Aggregazione” per le Associazioni di rilevanza Locale o Regionale  ratificata dal Comitato Esecutivo nazionale.

L’adesione all’Associazione comporta, per gli associati, il diritto di elettorato attivo e passivo così come previsto dal presente Statuto. L’adesione all’Associazione non comporta, per gli iscritti, il diritto di elettorato attivo e passivo. Il numero dei membri è illimitato.

L’accesso alla qualifica di Socio o di Iscritto, la perdita della stessa e ogni altro aspetto attinente i diritti e doveri dei soci e degli iscritti, sono disciplinati con apposito Regolamento Interno, adottato dal Comitato Esecutivo.

Il Comitato Esecutivo, anche su richiesta motivata del competente responsabile regionale, sentito l’interessato se ritenuto necessario e/o opportuno, può opporre il diniego alla richiesta di associazione, adesione o iscrizione, quando la richiesta promani da persona, ente o organizzazione che abbia manifestato di perseguire finalità contrarie a quelle previste dal presente Statuto. Con le medesime modalità e per le medesime motivazioni possono essere adottati provvedimenti di “esclusione”.

Possono  essere ESCLUSI dall’Associazione ADICIT gli aderenti o gli associati che, oltre ai casi costituenti gravi violazioni di legge, non abbiano osservato le disposizioni dello Statuto e del Regolamento, oppure le delibere dell’Assemblea o del Comitato esecutivo o del Collegio di Presidenza, ovvero che nell’esercizio delle cariche o incarichi sociali abbia creato nocumento all’associazione, o si sia reso autore di gravi comportamenti, o abbia danneggiato l’associazione anche solo in relazione alla inefficienza e/o inattività prolungata per notevole tempo. L’esclusione è deliberata dal Collegio dei Probiviri ed è ratificata dall’Assemblea.

Ogni aderente all’Associazione ADICIT, socio o iscritto, individuale o associativo, ha il dovere di comunicare all’associazione un proprio recapito/indirizzo di “posta elettronica”, possibilmente “certificata” (PEC), sul quale saranno inviate tutte le comunicazioni sociali e sul quale saranno effettuate tutte le eventuali notifiche per fini legali, comprese le convocazioni degli Organi Sociali e dell’Assemblea. In alternativa alla posta elettronica ed esclusivamente in riferimento alle notifiche e convocazioni (escluse quindi le ordinarie comunicazioni sociali),  è facoltà dell’aderente di richiedere l’effettuazione delle stesse a mezzo di lettera “Raccomandata A.R.” all’indirizzo postale che il socio ha il dovere di comunicare all’associazione,  previo versamento all’associazione, e successivo mantenimento, di un fondo spese finalizzato a sostenere le spese di affrancatura, secondo l’importo e le modalità definiti dal Comitato Esecutivo. Ogni aderente ha il dovere di mantenere aggiornata la Segreteria dell’associazione su ogni variazione degli indirizzi di posta elettronica e di posta ordinaria di cui sopra, ed in ogni caso le notifiche si intendono validamente eseguite, ad ogni effetto di legge, quando effettuate all’ultimo indirizzo ufficialmente comunicato dall’aderente alla Segreteria dell’associazione.

I soci effettivi o associati, hanno l’obbligo del versamento della quota sociale annuale, secondo le modalità e gli importi definiti dal Comitato Esecutivo e/o dal Regolamento Interno. In caso di “morosità” relativamente al versamento della quota sociale, con Regolamento Interno sono disciplinate eventuali sanzioni o tutele associative, fermo restando che il socio moroso perde ogni diritto all’elettorato attivo e passivo, e viene automaticamente declassato alla qualità di semplice “iscritto”. Tale disposizione si applica anche ai soci fondatori in caso di morosità, fatto salvo che agli stessi è consentito di riacquisire la qualità di fondatori, previo consenso espresso dal Comitato Esecutivo e pagamento di una penale così come definita dalla stesso Comitato Esecutivo non inferiore nel minimo al triplo delle quote sociali non versate. La riammissione alla qualità di fondatore è altresì subordinata al diritto di veto dell’assemblea dei soci fondatori.

 

(*) REGISTRATI

(*) Diventa SOCIO EFFETTIVO

(*) Vedi come aderire con una ASSOCIAZIONE

(*) Vedi come “Aprire una SEZIONE TERRITORIALE”